Orientarsi in situazioni inaspettate

Anche se non abbiamo nessuna intenzione di scalare l’Everest, siamo soliti frequentare sentieri frequentatissimi e l’unico obiettivo è raggiungere un rifugio per mangiare un piatto di polenta e bere un buon bicchiere di vino, qualche rudimentale metodo d’orientamento è sempre utile..la bussola rimane lo strumento fondamentale per un trekker..ma dovremmo essere preparati anche se per caso non fosse in nostro possesso..avere a disposizione piu conoscenze a volte ci permette di sapere cosa fare nelle situazioni inaspettate.

1 – Sole: sorge ad Est, tramonta ad Ovest e a mezzogiorno si trova a Sud. Metodo semplice ma perfetto solo nel giorno dell’equinozio di primavera e nel giorno dell’equinozio d’autunno, comunque utile per avere una minima idea.

2 – Luna: un vecchio detto popolare dice: Luna crescente, gobba a ponente (Ovest), luna calante, gobba a levante (Est), ma come sapere se è crescente o calante? Giochiamo con le lettere, se la Luna è a forma di C Decresce (Luna calante) se è a forma di D Cresce (Luna crescente).

3 – Stelle: segnalo un link dove viene ben spiegato come trovare la stella polare.

4 – Muschio: solitamente si forma sulla parte rivolta a Nord dei tronchi degli alberi e delle rocce.

5 – Neve: tende a sciogliersi di più nel versante Sud/Ovest.

6 – Bastone: piantiamone uno nel terreno rivolto verso il sole in modo che non proietti nessuna ombra, dopo mezz’ora l’ombra che si formerà indicherà l’Est.

7 – Parabole: ebbene si, se troviamo una baita con parabola molto probabilmente la parabola punta a Sud ( 13 gradi più ad Est).

8 – *Bussola:

è sicuramente il metodo più sicuro e preciso associata ad una carta topografica 1 : 25.000 altrimenti da sola non serve a nulla. Non ha bisogno di batterie quindi funziona sempre anche sotto la pioggia.
La bussola venduta nel nostro paese è del tipo da emisfero nord, questo significa che non è buona per l’uso nell’emisfero sud del pianeta terra. Unico neo della bussola è che in prossimità del nord magnetico funziona male ed è quindi praticamente inservibile.
Non occorre acquistare bussole pesantissime con cassa in ferro e con mirino da triangolazione, basta una comunissima bussola di plastica con la freccia direzionale.
 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

nove + undici =

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.