Anello Passo Elbel dalla Val Pesarina

Anello Passo Elbel dalla Val Pesarina

“L’alpinista è un uomo che conduce il proprio corpo là dove un giorno i suoi occhi hanno guardato …e che ritorna.”

(Gaston Rèbuffat)

Partenza da Pian di Casa 

Difficoltà: E

Dislivello: 700 m

Lunghezza percorso: 6,9 km

Cartografia: Tabacco 1:25000 n.01 Sappada – S.Stefano Forni Avoltri.

Sentieri CAI: 201 – 315 – 202a – 202

Partenza da Pian di Casa (1.236 m.) e, complice diversi fattori (tra i quali fare il rio Moimas in salita piuttosto che in discesa al ritorno) ho preferito fare l’anello salendo dal 201 verso il rifugio Fratelli De Gasperi. 

panorama sentiero 201

Arrivata al rifugio mi sono lasciata trasportare dal panorama splendido e dal meritato riposo (sentiero 201 faticoso, non tanto per la salita ma quanto per l’altezza dei gradini).

Ripreso il cammino, rifacendo sentiero 201 in discesa, proseguo verso Passo Elbel con sentiero 315 non faticoso, sempre in salita ma con pendenza dolcissima e  panorami stupendi, a parte un piccolo tratto di attraversamento su ghiaia.

panorama sentiero 315

Decido di fermarmi per sosta pranzo sotto lo spigolo del campanile di Mimoias…scelta azzeccata per luogo e per un bel posto all’ombra. Riposo.

campanile Mimoias

Riparto prendendo sentiero 202a esattamente dietro il luogo di sosta e arrivo alla casera Mimoias (1623 m.) dove, attraversando un prato arrivo al bivio 202a-202  e seguendo il sentiero 202 ritorno al punto di partenza attraversando splendidi boschi di faggio.  

 

Molto bella questa escursione, a volte non servono grandi cime per panorami mozzafiato; giornata con un sole splendido ma non caldissimo, escursione a tratti faticosa.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

5 × 1 =

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.