Vallone di Ugovizza – Sella Bistrizza – Madonna della Neve – Sella Pleccia

Vallone di Ugovizza – Sella Bistrizza – Madonna della Neve – Sella Pleccia

   “Qualunque paesaggio è uno stato d’animo” (Henri Frederich Amiel)

Dislivello: 540 m.

Difficoltà: E 

Lunghezza: 8 km

Cartografia: Tabacco 1:25000 n.19 “Alpi Giulie Occidentali – Tarvisiano”

Sentieri CAI: 507

Partenza: Ugovizza (UD)

Seguo le indicazioni per la locanda Il Camoscio (località Val Uque) che mi portano al comodo parcheggio a quota 1210 m. Trovo subito le indicazioni per il rifugio Fratelli Nordio e Deffar (1.406 m. ) molto bello e appena ricostruito che raggiungo in breve. 

panorama verso rifugio

rifugio Fratelli Nordio e Deffar

Sosta  e riparto verso sella Bistrizza/Feistrizer alm (1.718m).

Il sentiero sale prima a tornanti all’interno di un fitto bosco di abete rosso facendosi più rado fino a scomparire quando incontro l’ampio e bellissimo pascolo di malga Bistrizza  situato sotto le pendici del Monte Osternig dove passa anche il confine di Stato.

Costeggiando la linea di confine, attraverso una vecchia mulattiera di guerra, arrivo alla  cappelletta di  Madonna della Neve (1.750 m.) bellissima chiesetta sorta in memoria di tre fratelli scomparsi durante la Seconda Guerra Mondiale da cui si apre una magnifica vista sul gruppo del Mangart, sulle restanti Alpi Giulie e sull’Austria.

 sentiero verso la cappelletta

Dalla cappelletta di Madonna della Neve seguo il percorso costeggiando la linea confinaria fino a Sella Pleccia (1.616 m.) ed al bivio seguo il sentiero che scende  sulla destra, a tratti in modo ripido, all’interno di un bosco di abete rosso e larice alternato da alcune radure sino ad incontrare la strada (1.300 m.) che costeggiando il torrente Pleccia mi porta al punto di partenza.

 

Note:

purtroppo il rifugio Nordio Deffar è chiuso ed inagibile a causa dell’incendio avvenuto il 15 febbraio 2016.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

uno × cinque =

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.