Anello di Fielis dalle Terme di Arta

Anello di Fielis dalle Terme di Arta

“Sono uscito per una passeggiata e alla fine ho deciso di star fuori fino a sera, perché ho scoperto che in realtà star fuori in realtà era star dentro” (John Muir)

Partenza : Arta Terme (Udine)

Dislivello: 400 m.

Tempo percorrenza: ore 3,30

Cartografia: Tabacco 1:25000 n.09 “Alpi Carniche Carnia Centrale”

Sentieri CAI : 157 – 162.

Scelgo un escursione facile nelle splendide Alpi Carniche che mi porterà a scoprire piccoli borghi e paesaggi veramente splendidi. Arrivo ad Arta Terme, mi dirigo verso il centro termale dove lascio l’auto in un comodo e ampio parcheggio. Subito trovo il sentiero n.157  che inizia con una gradinata che si inerpica tra gli alberi. Molto bello questo sentiero che mi porta, attraverso panorami sui monti circostanti e sul Monte Cucco, dapprima a Borgo Vit e poi, seguendo le indicazioni per il Troi di Fielis, ad arrivare alla bella piazza 1 maggio 1945.

Mi siedo lasciandomi avvolgere dal panorama, vedo la chiesa di San Rocco, mi dirigo per visitarla purtroppo non è possibile causa restauro, ma incontro gli abitanti del luogo e mi fermo a parlare.

Riprendo il cammino seguendo le indicazioni per il Troi di San Pieri percorrendo  un bel sentiero in discesa (che si trova subito sotto la chiesa) dove all’inizio si trova un’ ancona votiva e che si esaurisce in una strada asfaltata. Incontro botton d’oro e ortica falsa maggiore.

Da lontano vedo la splendida pieve di San Pietro le emozioni sono già molto forti. Scendo attraverso la carrareccia  a Plan de Vincule dove trovo subito la mulattiera lastricata che sale verso la chiesa più antica delle 11 storiche pievi della Carnia, considerata la chiesa madre, ed al piccolo cimitero da dove il panorama lascia senza fiato.

Dopo la sosta che rigenera cuore e vista, riscendo a Plan da Vincule ed imbocco il sentiero n.162 che mi porterà nella direzione di Arta terme e quindi al parcheggio.

*fare un pò d’attenzione perché il sentiero scende rapidamente ed il terreno a volte è scivoloso e ripido (comunque messo in sicurezza da rinforzi in legno ).

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

2 × due =

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.