Templates by BIGtheme NET
Home / Laghi Alto Adige / Lago di Braies – (BZ)- Trentino Alto Adige

Lago di Braies – (BZ)- Trentino Alto Adige

“È delizioso restare immersi in questa specie di luce liquida che fa di noi degli esseri diversi e sospesi”. (Paul Claudel)

Mappa

 Il lago di Braies  è un piccolo lago alpino situato in Val di Braies a 1469 m s.l.m. nel comune di Braies (BZ) ed ha origine dal sbarramento avvenuto per una frana staccatasi dal Sasso del Signore.

Giace ai piedi dell’imponente parete rocciosa della Croda del Becco ( 2810 m) e si trova all’interno del parco naturale Fanes – Sennes e Braies. 

Per il colore blu intenso delle sue acque limpidissime e per l’incantevole scenario naturale in cui è immerso, essendo circondato su tre lati da bellissime cime dolomitiche tra cui la Croda del Becco, viene definito “la perla dei laghi dolomitici”.

Dal lago inizia l’alta via Alta via n. 1 delle Dolomiti detta “La classica” che arriva fino a Belluno ai piedi del Gruppo dello Schiara.

Note:

il lago è famoso anche perchè nelle sue sponde è stata girata la fiction “Ad un passo dal cielo” con Terence Hill trasmessa da Rai 1.

La leggenda racconta…….

tanto tempo fa le montagne della Valle di Braies erano abitate dai selvaggi. Non erano cattivi, ma il loro aspetto era aspro come quello delle montagne. Allora nelle pietre vi era tanto oro, e i selvaggi amavano il suo splendore, uno splendore che rendeva duri i loro animi.

Un giorno nella valle giunsero dei pastori a pascolare il loro bestiame sui prati fioriti che si stendevano davanti alle vette. I selvaggi mostrarono loro l’oro. Alcuni regalarono ai pastori le collane e gli anelli d’oro che avevano forgiato tra i monti. Ma i pastori davanti allo splendore dell’oro divennero avidi, e iniziarono a rubare l’oro ai selvaggi ogni volta che se ne presentava l’occasione. Sorsero liti e contese.

I selvaggi erano più forti, i pastori più furbi. Per impedire ai pastori di raggiungere le montagne, i selvaggi fecero sgorgare delle sorgenti dal profondo della terra. Tra le montagne, per un’altezza di diversi metri, si creò una grande distesa d’acqua, che separò la valle dei pastori dalle montagne. Così i pastori non poterono più raggiungere l’oro, e nacque il Lago di Braies.

*Tratto da:  Cultura e tradizioni, Valle di Braies e contrassegnato come Lago di Braies, leggenda lago di Braies da Alta Pusteria

Nel mio scaffale……

lago-di-braies-it-small

 

Lago di Braies.Lo smeraldo delle Dolomiti – 1496

di Caroline M. Heiss– 2010

Descrizione:

32 pagine con 55 fotografie ed una carta topografica della zona, tratta dalla carta escursionistica Tabacco “Cadore-Cortina-Dolomiti di Sesto”

 

 

la-conquista-delle-dolomiti-it

La conquista delle Dolomiti. Sulle tracce dei pionieri Paul Grohmann e Viktor Wolf-Glanvell nei Monti Pallidi
di Hans-Günter Richardi – Casa Editrice Athesia – 2008

Descrizione:

Il libro è stato pubblicato in occasione del centesimo anniversario della morte del famoso alpinista Paul Grohmann, il 29 luglio 2008. Nella seconda metà del 19° secolo l’alpinista viennese, che per primo scalò le Dolomiti, scrisse pagine nella storia dell’alpinismo. Avventurandosi per primo sulle cime dei Monti Pallidi, a quel tempo ancora sconosciuti, divenne il pioniere dell’alpinismo in quella regione montana.

 

 

trekker

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

1 × 4 =

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Translate »

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi